Vostro figlio come persona al centro

Le Scuole Cattoliche offrono ad ogni bambino un curriculum di studi adatto. In particolare, abbiamo esperienza con bambini che hanno bisogno di qualche attenzione in più, in modo che non si perdano nel gruppo. Con una vasta offerta di programmi di accompagnamento e di sostegno le scuole accolgono individualmente ogni bambino. Esse offrono soluzioni “ad ampio respiro”, poiché nella proposta educativa delle nostre scuole tutti gli aspetti della vita hanno importanza.

 

Da cosa si riconosce una buona scuola? A cosa vale la pena prestare attenzione?

Check list

  • Reputazione della scuola, referenze
  • Colloqui personali con la direzione
  • Visita della scuola, delle lezioni, periodo di prova
  • Condizioni contrattuali
  • Confronto con altre scuole

Domande importanti nella scelta di una scuola:

  • Da quando esiste la scuola? È un punto di valore quando anche una scuola nuova può vantare qualche anno di esperienza positiva.
  • Sono disponibili informazioni sulla percentuale di riuscita e dati statistici simili? Ci sono referenze?
  • La scuola è conosciuta? Gode di una buona reputazione? (ev. informarsi presso il dipartimento dell’educazione)
  • Gli esami finali sono riconosciuti? L’accesso a formazioni superiori è garantito?
  • Chi gestisce la scuola? Che forma giuridica ha la scuola? Esistono informazioni sulle sue basi finanziarie? L’attività della scuola è garantita per tutto il corso della formazione?
  • La scuola aderisce ad un’associazione? Fa parte di una rete?
  • Qual è la vostra impressione personale degli spazi, dell’infrastruttura, dell’atmosfera?

I nostri consigli

  • Visitate la scuola. La maggior parte delle scuole offre serate informative o giornate delle porte aperte che rappresentano una buona opportunità per farsi una prima impressione della scuola.
  • Cercate un contatto personale con la direzione della scuola
  • Se è possibile fissate un periodo di prova, per dare a vostro figlio la possibilità di scoprire se la scuola scelta è adatta a lui.
  • Verificate le condizioni contrattuali. Tutti i punti sono formulati con chiarezza? Il contratto contiene indicazioni sulle condizioni di ammissione, l’inizio e la durata della formazione, la tipologia (e il riconoscimento) degli esami finali, il programma delle materie e i contenuti scolastici, le forme di insegnamento e gli orari delle lezioni, i costi (anche quelli aggiuntivi!)?